IL SIGNIFICATO DI “ALDILADELLATELA”

IL SIGNIFICATO DI “ALDILADELLATELA”

Una sera ho deciso di mettermi a scrivere. Ne sentivo una profonda necessità. Così armata di matita e taccuino mi sono accomodata al tavolo in soggiorno e ho guardato davanti a me in cerca di ispirazione. Sulla parete rossa ho osservato a lungo un antico quadro tramandato per generazioni nella mia famiglia e mi sono ricordata di quante volte ho immaginato di entrare in quella particolare scena per comprenderne le dinamiche. In quel frangente ho pensato di iniziare a narrare delle storie – totalmente inventate – in cui ad un certo punto fosse descritta precisamente l’immagine ritratta nel quadro. Da quest’idea è nata la raccolta “Aldiladellatela”, ovvero un mio personale tentativo di oltrepassare la cornice del quadro e vedere oltre l’immagine rappresentata. Grazie alla vastità di quadri esistenti ho la possibilità di scrivere racconti che trattano diverse tematiche e soprattutto che trasmettono svariate emozioni quali la paura, la gioia, la sofferenza, l’invidia, la gelosia, etc.. 

Forse, più che racconti, potrebbero essere classificati come pensieri o meglio attimi. Col passare degli anni ho compreso che da quei quadri volevo solo cogliere l’attimo, il momento e renderlo infinito come ha fatto il pittore sulla tela. Ecco che “Aldiladellatela” è diventata per me molto più di un passatempo, bensì una ricerca interiore.

Qualche agente letterario ha accarezzato l’idea che i temi affrontati nelle mie storie fossero frutto di esperienze personali. Forse in parte ma non totalmente; nascono piuttosto dalla passione per il cinema e soprattutto dalle esperienze che tanti amici, conoscenti, pazienti hanno voluto condividere con me.

Perché se si inizia  a vedere “al di là della tela” ci si accorge dell’esistenza di un mondo in cui le persone hanno molto da condividere attraverso eventi simili, ma soprattutto tramite le medesime emozioni. Scrivendo e confrontandomi ho capito che ciò che conta è l’attimo, il momento, l’ “hic et nunc” (qui e ora) e che proprio l’attimo è ciò che ci rende immortali – come i grandi capolavori. Nei dipinti c’è qualcosa di divino che vuole trasmettere un messaggio attraverso un’immagine colta in quel determinato momento. La storia legata a quell’immagine potrebbe essere qualsiasi;  ho voluto darne una mia rappresentazione per renderla a modo mio infinita.

Buona lettura

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *